Dare vita a una squadra di volontariato culturale e ambientale che si occupi concretamente di ricerca sul territorio e di salvaguardia attiva dei siti esistenti, dalla preistoria alla Grande Guerra. Questo l’obiettivo dichiarato dell’associazione ArcheoSusegana, che ha scelto l’architetto Michele Potocnik per la carica di presidente e che si è presentata al pubblico, per la prima volta, il 20 marzo 2013.
Da quella data i soci di ArcheoSusegana hanno seguito incontri-lezione di riconoscimento dei siti archeologici da foto aeree e indizi presenti sul territorio, di riconoscimento cocci e disegno di reperti, hanno individuato alcuni siti su cui raccogliere e realizzare documentazione ai fini della loro tutela e programmato una serie di conferenze aperte al pubblico su tematiche di storia e archeologia.
Sul lato operativo l’associazione ha eseguito la pulizia dalle infestanti del “Ponte Vecchio” sul torrente Crevada e posto in essere alcuni saggi di pulizia di un ampio un tratto di mura dell’antico castello di Collalto.
“Susegana e i territori contermini, compresi in epoca medievale nelle contee di Collalto e di Colfosco-San Salvatore, sono particolarmente ricchi di storia – spiega il presidente di ArcheoSusegana Michele Potocnik – alcuni importanti siti sono però a rischio e intendiamo segnalarlo e documentarlo, altri necessitano di un po’ di manutenzione e intendiamo intervenire concretamente, altri ancora si prestano a studio e ricerca.

 L’obiettivo è riconoscere le stratificazioni dei resti delle diverse epoche e metterli in relazione alla storia scritta perché assieme portino a una sempre maggiore conoscenza del nostro paesaggio storico e nuova coscienza culturale diffusa. Noi vogliamo fare questo”.
ArcheoSusegana, di norma, si riunisce il lunedì sera alle 20,30 presso l’ex Casa Vivaio di Susegana, dove è possibile contattare l’associazione. Pubblicato anche un profilo su Facebook e aperto il tesseramento anche presso la cartolibreria “Il Sagittario” di Piazza Martiri della Libertà a Susegana. E-mail: archeosusegana@gmail.com


Il Ponte Vecchio sul torrente Crevada ripulito dalle infestanti il 7 aprile 2013, primo intervento dell'associazione ArcheoSusegana

I volontari di ArcheoSusegana all'opera a Collalto


Il portale di accesso alla rocca così come si presentava il 9 giugno 2013


Il Ponte Vecchio collegava le contee di Collalto e San Salvatore a Conegliano. Negli anni '80 la pulizia era curata da Legambiente

Il muro dopo l'intervento di ArcheoSusegana


Volontari di ArcheoSusegana e di Festeggiamenti Collalto all'opera

Grande Guerra Storia di Collalto  Passeggiate storiche a Collalto